lunedì 16 luglio 2012

Oltreoceano #4

A cura di Marco Locatelli




Salve a tutti, amici librofili! Come state? Avete letto qualcosa di interessante ultimamente?
Mi ritrovo oggi a proporvi dei libri in lingua originale per questa rubrica; oggi non ho scelto un tema in particolare, semplicemente ho selezionato dei libri che hanno catturato la mia attenzione. Partiamo subito con la nostra carrellata.


Mothership (di Martin Leicht e Isla Neal, parte di una serie)
Elvie Nara stava vivendo decentemente nell'anno 2074. Aveva un'ottima migliore amica, un padre adorabile, ed un futuro brillante come impiegata su Marte, nell'Progetto Ares. Poi, però, è si è lasciata coinvolgere dal dolce, stupendo, scemo-quanto-un-mattone Cole — ed ora è incinta.
Elvie non immaginava di spendere il suo terzo anno di scuola nella Nave Spaziale di Hannover per Giovani Madri Incinte, ma potrebbe accontentarsi. Fino a quando un gruppo di comandanti piacenti dirotta la nave — ed uno di questi è proprio Cole. Elvie e Cole non si erano ancora visti da quando lei gli aveva rivelato di essere incinta... ed ora lui fa irruzione nella sua nuova casa per dirle che gli insegnanti sulla nave sono alieni, e che vogliono utilizzare i futuri neonati per ripopolare la loro specie? Certo, sicuro. Come no.
Trovare un modo per uscire dalla nave è la priorità numero uno, ma Elvie dovrà scoprire in che modo Cole si è fatto strada tra i comandanti, lavorare con i suoi acerrimi nemici e capire se vuole effettivamente diventare madre — sempre che riuscirà a tornare sulla Terra intera.


The Miseducation of Cameron Post (di Emily M. Danforth, autoconclusivo)
Quando i genitori di Cameron Post muoiono in un incidente stradale, il primo pensiero della ragazza è sollievo. Sollievo, poiché non dovrà mai dir loro che, poche ore prima, ha baciato una ragazza.
Ma il sollievo si trasforma presto in disperazione, poiché Cam è costretta a trasferirsi dalla sua zia conservatrice Ruth. Cam sa che da questo momento in poi la sua vita sarà totalmente diversa. Sopravvivere a Miles City, nel Montana, significa adattarsi senza fare rumore, e Cam ne diventa un'esperta — specialmente nel rispondere a domande riguardanti la sua sessualità.
Poi Coley Taylor si trasferisce in città. Con sorpresa di Cam, lei e Coley diventeranno migliori amiche — anche se cam segretamente sogna qualcosa di più. Zia Ruth prenderà azioni drastiche per "aggiustare" sua nipote, portando Cam faccia a faccia con ciò che comporta la negazione di sé stessi — pur non essendo ancora sicura di chi lei sia.


The Hunt (di Andrew Fukuda, parte di una serie)
Non sudare. Non ridere. Non attirare l'attenzione. E soprattutto, qualsiasi cosa ti faccia, non innamorarti di uno di loro.
Gene è differente da tutti coloro attorno a lui. Non può correre alla velocità della luce, la luce del sole non gli fa male e non prova un irrefrenabile desiderio di sangue. Gene è un umano, e conosce le regole: nascondi la verità. È l'unico modo per rimanere in vita in un mono fatto d'oscurità, un mondo in cui gli umani sono considerati una prelibatezza e cacciati per il loro sangue.
Quando viene scelto per cacciare gli ultimi umani rimanenti, la vita di Gene, costruita con cura, inizia a sgretolarsi davanti agli occhi. Viene spinto sul cammino di una ragazza che gli fa sentire cose che non credeva nemmeno possibili — e viene anche spinto all'interno di un branco di cacciatori, i quali sospetti sulla sua vera natura continuano a crescere.
Ora che Gene ha finalmente trovato qualcosa per cui lottare la sua necessità di sopravvivere è più forte di sempre — ma vale il costo della sua umanità?


Quale tra questi titoli vi attira di più? Io sono stato piacevolmente colpito da tutti, in particolare da Mothership, che sembra essere un libro estremamente divertente. Spero di leggerlo al più presto.


Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento.


3 commenti:

  1. Il primo sembra una cosa assolutamente folle, mi piace! Se mantenuto sulla linea dell'umorismo e dell'ironia, come suggerisce la trama, potrebbe essere un libro divertentissimo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho pensato la stessa cosa! Sembra un romanzo fresco, folle e tanto divertente *.*

      Elimina