domenica 20 gennaio 2013

Anteprima: Gregor. La prima profezia - Suzanne Collins

A cura di Marco Locatelli
A volte ritornano. Ed è proprio questo che sta facendo Suzanne Collins sul mercato italiano, perché dopo Il Canto della Rivolta, inaspettatamente, la ritroveremo con una nuova veste nelle nostre librerie.
Quando ho finito di leggere la saga di Hunger Games, rimasto colpito dai temi trattati e dalla maestria dell'autrice nel raccontare storie, mi sono informato subito sull'eventuale presenza di altre opere. Grazie all'essenziale pagina di Wikipedia sono venuto a conoscenza della saga di Gregor the Overlander, risalente al 2003, una serie di cinque libri , The Underland Chroniclesdedicata ed indirizzata ad un pubblico estremamente giovane.
La mia prima domanda è stata istantanea: per quale motivo non è ancora uscito in Italia? Ed ho creduto per diverso tempo che Gregor non fosse stato pubblicato da noi, ma mi sbagliavo: il primo libro, infatti, è uscito per la Sperling con il titolo di Gregor e il Regno di Semprebuio, purtroppo senza riscuotere successo. Fatto molto strano e sfortunato, contando che la serie di Gregor ha esattamente tutte le carte in regola per spopolare tra i bambini e ragazzini del nostro paese.
Oltre a trame intricate, ambientazioni al limite del fantasy e personaggi con cui è facile identificarsi per tutti i piccoli lettori, Gregor presenta delle allusioni al mondo adulto, a distopie e alla crudeltà della guerra.
Insomma, sembra un perfetto prodotto alla Collins.
Pochissimo tempo fa, però, ho ricevuto la seguente notizia.
Mondadori ha acquisito i diritti per la saga di Gregor, che vedrà la luce delle nostre amate librerie il 29 gennaio di quest'anno con il primo libro della saga, Gregor. La prima profezia. Questa nuova riedizione potrebbe dare nuova fama a questa serie che, con la prima uscita, non ha avuto il successo sperato, e dunque avvicinare giovani lettori al mondo della Collins. Io sarò sicuramente uno dei primi acquirenti: non vedo l'ora di gettarmi in un'altra avventura ideata e scritta dalla stessa mente che mi ha fatto passare degli ottimi pomeriggi assieme a Katniss, Gale e Peeta.
Il fatto che sia una saga per ragazzi non mi preoccupa: del resto sono solito a leggere libri di questo genere, ed è innegabile che tra questi libri tanto snobbati dai più si possano trovare delle vere e proprie perle. In particolare, sono curioso di assaporare le atmosfere e i toni del mondo di Gregor; in The Hunger Games l'autrice non si è assolutamente trattenuta, e non vedo l'ora di vedere come gestirà le tematiche più spinose di fronte ad un pubblico di bambini. L'unica cosa che mi fa storcere il naso è la copertina ideata e scelta per quest'edizione italiana: troppo reminiscente delle copertine create per la saga di Hunger Games. Inoltre, pensare che abbiano creato una copertina così ben fatta per Gregor, dopo la primissima copertina di Hunger Games, mi fa quasi venire la nausea. Nel 2009 abbiamo tutti imprecato contro la bruttissima copertina affibbiata al libro apripista, ed ora ci troviamo davanti ad una cover ben fatta, ben studiata, ma comunque non originale — sembra fatta apposta per cavalcare l'onda del successo della saga precedente..
In ogni caso non ci permettiamo di giudicare un libro dalla copertina, e nel caso vorrete avventurarvi assieme a Gregor in questo nuovo ed incantevole viaggio, noi saremo lì a farvi i nostri auguri.

Titolo: Gregor, la prima profezia
Autrice: Suzanne Collins
Prezzo: 17.00€
Editore: Mondadori
Dati: 2013,380p., brossura
Disponibile dal: 29 Gennaio 2013

Trama:
Gregor, undici anni, occhi e capelli castani, è un normale ragazzino come tanti, all'inseguimento della pestifera sorellina Boots, finita per puro caso nel Mondo di Sotto. È un mondo incredibilmente abitato da esseri umani dalla pelle bianchissima e dagli occhi viola, che si sono anticamente rifugiati sottoterra per sfuggire a una persecuzione, e lì hanno creato un mondo parallelo, dove si vola in sella a pipistrelli giganti e si convive con scarafaggi e ratti bianchi... È giunto laggiù, Gregor scopre che anche suo padre, scomparso qualche tempo prima, è disperso proprio nel Mondo di Sotto. Si impegnerà a cercarlo, dopo essersi messo a capo di una spedizione improvvisata, formata dai più improbabili personaggi, con un'impresa che sembra realizzare le misteriose parole di un'antica profezia.

La saga The Underland Chronicles:
  1. Gregor. La prima profezia - previsto in Italia per il 29 Gennaio 2013
  2. Gregor and the Prophecy of Bane
  3. Gregor and the Curse of Warmbloods
  4. Gregor and the Marks of Secret
  5. Gregor and the Code of Claw
L'autrice:
Suzanne Collins è una nota autrice statunitense, vive nel Connecticut con la famiglia e due gatti selvatici. La sua saga più famosa, Hunger Games, tradotta in quaranta paesi, negli Stati Uniti ha raggiunto i 50 milioni di copie vendute.
Un vero caso editoriale, tanto che la rivista "Time" ha nominato Suzanne Collins tra le 100 più influenti personalità della cultura.


Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento.


9 commenti:

  1. Lo leggerò sicuramente, mi ero completamente scordata che avesse fatto quest'altra serie :)

    RispondiElimina
  2. Io sapevo che avesse lavorato a questa saga prima di Hunger Games, ma sapendola destinata ad un pubblico abbastanza giovane non l'avevo considerata e comunque ritenevo fosse inedita in Italia.
    Il tuo articolo, però, devo ammettere che mi ha messo curiosità.
    Amo la Collins così come amo la trilogia di Hunger Games e la distopia in generale, perciò credo che darò una chance anche a questa opera, almeno il primo romanzo per vedere di cosa si tratta.
    D'altronde anche per Percy Jackson ero scettico a causa della fascia dei lettori a cui si rivolgeva, ma una volta letto mi ha conquistato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io conoscevo la saga e la sua triste pubblicazione italiana e, anche dinanzi alla scoperta della ripubblicazione da parte di Mondadori, non avevo neanche intenzione di fare una sorta di "prova". Sapevo che si trattava di romanzi per giovanissimi, ma non ero tanto questo a frenarmi quanto il rischio di una delusione da parte della stessa autrice che ha firmato Hunger Games, serie di libri che ho amato.
      L'articolo di Marco però mi ha fatto cambiare totalmente idea e ora non vedo l'ora che sia disponibile in libreria.

      Elimina
  3. Concordo, ne conoscevo l'esistenza ma l'idea di leggerli non mi hai mai sfiorato prima di questo articolo. In particolare mi interessa vedere come abbia fatto dei riferimenti alla guerra e ai suoi mali in una saga per ragazzini.
    Bravo Marco!

    RispondiElimina
  4. vincenzo d'agostino1 febbraio 2013 09:04

    Letto tutto d'un fiato. Davvero bello, la trama non è molto invitante, ma poi si scopre che il libro è davvero ricco di colpi di scena e emozioni, anche se rivolto ad una fascia d'eta minore a quella di hunger games mi ha saputo conquistare e adesso non vedo l'ora che esca il secondo!!

    RispondiElimina
  5. Acquistato come e-book e divorato. a proposito io ho 50 anni!!!

    RispondiElimina
  6. Anche io divorato in men che non si dica! Sarà destinato sicuramente ad un pubblico piu' giovane di hunger games, certo, ma ho 26 anni e non mi vergogno a dire che questi libri li amo, come Percy Jackson anche.
    Quando uno diventa "adulto" non deve abbandonare questo genere di storie; il bello è proprio quello nei libri...non esiste un'età; se ti fa sognare perchè non leggerlo e immedesimarti in semidei ecc ;)

    RispondiElimina
  7. io ho 13 anni e ho divorato tutta la serie gregor in un mese

    RispondiElimina