lunedì 23 gennaio 2012

Recensione + GIVEAWAY: L'eretico - Carlo A. Martigli


Titolo: L’eretico
Autore: Carlo A. Martigli
Prezzo: 17.60€
Dati: 2012,504 p., rilegato
Editore: Longanesi

«Capisco che cosa intendete» Leonardo si carezzò la barba «e avete ragione. D’altra parte mi avete spinto a riflettere su un fatto che pure ho avuto davanti agli occhi tutta la vita e per il quale la nostra Chiesa non ha speso una sola parola. È inconcepibile e alquanto bizzarro. Sappiamo tutto di Alessandro dei Cesari, e degli imperatori. Conosciamo le loro vite, quasi giorno per giorno, e non sappiamo invece nulla del nostro Salvatore[…]

Trama:
Firenze, 1497. Pico della Mirandola è morto e con lui il suo sogno di unificare le religioni monoteistiche. Restano soltanto i roghi: a bruciare beni terreni e a incendiare le coscienze è Girolamo Savonarola, che ora governa la repubblica fiorentina col ferro e con il fuoco perché il sogno di Pico soffochi e scompaia per sempre. Ed è ciò che vogliono anche i Borgia, che dal soglio papale di una Roma affogata nel vizio e nei delitti muovono oscure trame di congiura e di conquista. Il sogno di papa Alessandro VI e di Cesare, figlio prediletto e maledetto, è di rendere il papato una dinastia. E perché ciò avvenga, l’autorità della religione cristiana non può essere minata in alcun modo.
Nel cuore di questi conflitti, l’erede del pensiero di Pico, Ferruccio de Mola, è costretto a combattere ancora una volta, per salvare ciò che gli è più caro: la moglie Leonora. Soltanto lui, anche contro la propria volontà, può impedire che un mondo intero crolli su se stesso. Perché dal lontano Oriente, un anziano monaco e una giovane donna hanno intrapreso un viaggio che li condurrà nel cuore della città eterna. E portano con loro anche un libro misterioso, antico e potente. Un libro che contiene una parola dimenticata, una verità da sempre nascosta con la forza. La verità dell’uomo più importante dell’intera storia umana.

L’autore:
Carlo A. Martigli, dopo gli studi classici a Livorno e la laurea in giurisprudenza, inizia a lavorare in una banca, dove in poco tempo diventa dirigente. I libri sono sempre stati la sua grande passione, legge di tutto e approfondisce in particolare due tematiche: la decadenza dell’impero romano e lo spirito del Rinascimento, specchio entrambi dell’attuale società e delle immense capacità dell’uomo di rinascere. Poiché il mondo della finanza gli sta sempre più stretto, nel 2007 si dimette da ogni incarico per dedicarsi esclusivamente alla scrittura. Il successo arriva con un thriller storico che ha venduto più di 100.000 copie in Italia ed è uscito in 16 Paesi e quattro continenti: 999 L’ultimo custode.

Recensione:
A cura di Miriam Mastrovito
Vi è mai capitato di sentirvi più ricchi dentro dopo aver letto un libro? È proprio così che mi sono sentita giunta all’ultima pagina de L’eretico. Domande, informazioni, spunti di riflessione misti a un turbine di emozioni  mi hanno travolta regalandomi un gran senso di appagamento e ravvivando nel contempo la mia sete di conoscenza.
Il romanzo si apre con uno scenario quasi apocalittico. Siamo a Firenze, è il 1497, sullo sfondo si agitano le fiamme del Falò delle Vanità: simboli del lusso, dipinti, gioielli, abiti e libri preziosi bruciano mente Girolamo Savonarola, che ora governa la repubblica fiorentina, scaglia i suoi anatemi contro la Chiesa e il malcostume dell’epoca e i flagellanti sfilano in processione per fare ammenda dei loro peccati.
Pico della Mirandola è morto trascinando nella tomba il suo sogno di unificare le tre grandi religioni monoteistiche e la sua scomparsa permette a molti di tirare un sospiro di sollievo.
Ne gioisce Savonarola, che avversava quel sogno, ma con lui anche i Borgia che perseguono l’obiettivo di trasformare il papato in una dinastia - scopo raggiungibile solo a patto che l'autorità della religione cristiana non venga messa in discussione.
Ma è davvero sufficiente la morte di un uomo perché un progetto tanto ambizioso finisca nel dimenticatoio? L'arsenico può uccidere  anche le idee?
Sembrerebbe proprio di no giacché prima di morire Pico della Mirandola ha affidato all'amico Ferruccio de Mola i suoi libri, tra cui il manoscritto de “Le tesi arcane”.
Quando la notizia giunge alle orecchie di Alessandro VI, ha inizio una caccia all'uomo ma soprattutto al libro maledetto che deve assolutamente essere distrutto.
Quel che il Papa ignora, ma che apprenderà ben presto, è però che una minaccia più grande sta giungendo dal lontano Oriente: un monaco tibetano e una giovane donna sono in viaggio verso la città eterna recando con loro un libro antico quanto pericoloso perché contiene una terribile verità nascosta. È il vangelo di Issa, conosciuto anche con il nome di Gesù.
Il plot ricco di colpi di scena  e assai ben congegnato ruota intorno a un assurdo dubbio storico, tanto assurdo che non possiamo esimerci dal chiederci come mai, fino a oggi, nel mondo occidentale nessuno abbia avuto mai il coraggio o la voglia di parlarne.
Tutti i testi che documentano la vita di Gesù, dai vangeli canonici a quelli apocrifi, presentano un buco di quasi vent'anni. Ci rendono conto nel dettaglio degli eventi che lo hanno visto protagonista dai trent'anni alla morte ma non contengono il minimo accenno a quel che può essere successo prima.
Il diario tanto temuto a cui si fa riferimento nel romanzo, e di cui il monaco Ada Ta e la sua figlia adottiva Gua Li ci recitano  a memoria ampi stralci, è il testo che potrebbe colmare questa lacuna e che i potenti hanno tentato in tutti i modi di non far venire alla luce proprio perché potrebbe mettere in discussione l'autorità della Chiesa.
L'opera di Martigli si offre dunque al lettore  come uno scrigno prezioso in grado di dischiudersi su nuovi orizzonti e di aiutarci, nel contempo, a compenetrarci in un'epoca storica come quella rinascimentale, pregna di fascino e di misteri. La trama si innesta così saldamente nel tessuto storico che leggendo risulta del tutto impossibile individuare il confine tra realtà e fantasia. Di certo verosimiglianza e logica ne reggono le fila che qui appaiono supportate da una solida documentazione.
L’eretico non è un romanzo da leggere tutto d'un fiato. Per la ricchezza di personaggi, la complessità della trama, lo spessore storico-filosofico dei temi affrontati, richiede la massima attenzione da parte di chi legge. Cionondimeno, il linguaggio forbito, aderente al periodo storico, ma mai ridondante né ostico, lo rende piacevolmente fruibile.
Imbattersi in personaggi reali  ben noti a tutti noi come Savonarola, Alessandro VI, Lucrezia Borgia, Giovanni De Medici, Leonardo Da Vinci - solo per citarne alcuni -, sorprenderli in atteggiamenti anche intimi e penetrarne la psicologia è stata un'esperienza che personalmente ho trovato entusiasmante. Mi è sembrato di potermi addentrare dietro le quinte di quei manuali su cui ho avuto occasione di studiare ma che, spesso, si riducono a una sterile sequenza di eventi, insufficiente perché davvero si possa rivivere il passato.
Ada Ta è un personaggio straordinario, rimane impresso nel cuore e nella mente. Le pagine di questo libro sono intrise della sua saggezza che davvero apre la mente e fa librare lo spirito. Ovunque, tra le righe, sono disseminate autentiche perle.
Ne cito una a titolo di esempio: “Risposte… già. Ma pensa a quanto sono belle le domande. Esse si aprono al cielo e schiudono l'animo, mentre le risposte tagliano loro la testa. Non è più bello aprire una porta invece che chiuderla?”
Sicuramente L’eretico di porte ne apre tante, non da ultima proprio quella che ci consente di affacciarci sull'adolescenza di Gesù proponendoci una storia molto diversa da quella a cui siamo abituati ma non meno sorprendente. A rimanere impressa, al di là di qualsiasi credo, è la grandezza di un uomo e l'universalità del suo messaggio. 
A conclusione di questo mio commento vorrei citare le parole dello stesso autore. Nelle note di ringraziamento Martigli scrive: “Questo romanzo è un dono di libertà che prima ho fatto a me stesso e che ora porgo al lettore. Leggere rende liberi e solo da liberi si possono fare scelte consapevoli. Airesis in greco significa appunto scelta , e quindi essere «eretico» vuol dire «essere colui che sceglie»: nel mondo che vorrei, tutti dovrebbero essere eretici, ciascuno nella propria diversità."
Non vi sembra un messaggio meraviglioso?

Consigliato? Assolutamente consigliato. Un libro che dischiude nuovi orizzonti. Da leggere e rileggere.

Voto:


Ed ora... Giveaway Time!

Image and video hosting by TinyPic
<a href="http://tinypic.com?ref=2jaat0l" target="_blank"><img src="http://i43.tinypic.com/2jaat0l.png" border="0" alt="Image and video hosting by TinyPic"></a>

Questo libro è così bello che abbiamo deciso di metterne in palio una copia per voi lettori del blog, ovviamente grazie alla favolosa casa editrice Longanesi.

Come vincere una copia de L'eretico di Carlo A. Martigli?

Per partecipare al Giveaway bisogna obbligatoriamente essere iscritti al blog e
completare il form sottostante - che dovrebbe essere abbastanza intuitivo. Quando vi si chiede di accedere inserite il nickname dell'account con cui siete iscritti al blog e il vostro indirizzo e-mail, a cui verrete contattati in caso di vincita. Per ogni problema o chiarimento contattatemi via mail su leonziosumma@libero.it ! E' obbligatorio solo il punto in cui vi si chiede di lasciare un commento, tutto gli altri campi servono ad accumulare più punti e avere maggiori possibilità di vittoria. Potete guadagnare un massimo di 8 punti. 

ACCEDETE AL FORM NON TRAMITE FACEBOOK MA CLICCANDO SU USE YOUR NAME AND EMAIL , INSERENDO IL NICKNAME DEL VOSTRO ACCOUNT BLOGGER E LA VOSTRA MAIL!

Buona Fortuna!

a Rafflecopter giveaway

Cosa ne pensi? Lascia il tuo commento.


36 commenti:

  1. Per avitare equivoci chiarisco che i miei due accessi sono solo una PROVA - essendo la prima volta che uso questo form - .

    RispondiElimina
  2. Dopo aver letto questa recensione non saprei se la definizione di thriller storico sia idonea o non piuttosto riduttiva, sicuramente si prospetta come una lettura molto interessante e ricca di spunti di riflessione in molti campi; in particolare mi attira l'originalità del tema in questione.Mi piacerebbe poterlo leggere!

    RispondiElimina
  3. Partecipo assolutamente! **
    purtroppo mi sono dimenticata di aggiungere al form che
    ho condiviso su fb
    spero che sia la stessa cosa se lo metto qui


    http://www.facebook.com/profile.php?id=100001940184389&ref=tn_tnmn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non qui non vale, ma puoi tornare domani e aggiungerlo, sai? ^_^

      Elimina
  4. Un libro con una trama accattivante e soprattutto innovativa: un tema che non è mai stato preso in considerazione da nessuno!

    Seguo il blog come Rory/Roberta Sgambati
    mail roberta.sgambati@gmail.com

    RispondiElimina
  5. Il libro sembra davvero molto interessante, quindi voglio provare a vincerlo. Poi essendo un appassionato di libri storici, sembra proprio il libro adatto a me :D

    X-Bye

    RispondiElimina
  6. Ero un po' titubante quando lessi la prima volta la trama di questo libro, ma ho imparato a fidarmi dei consigli di questo blog .. quindi spero di leggerlo quanto prima *-*

    fabina@hotmail.it

    RispondiElimina
  7. Avendo letto "999 L'ultimo custode" devo avere questo libro!

    La mia mail: super.marzius@gmail.com
    Seguo questo blog come Super Marzius

    RispondiElimina
  8. Sfortunatamente non ho avuto modo di leggere il precedente romanzo dell'autore .. tenterò di recuperare presto!
    Intanto,partecipo ! Un thriller storico affascinante e suggestivo degno dei grandi autori del passato ;)

    delvecchiomichele_@libero.it
    Mik

    RispondiElimina
  9. mmmm...iper interessante e per me autore nuovo!!!
    partecipo e condivido su mio profilo fb caterina abbruzzo
    seguo il blog come cate

    mail caterina.abbruzzo@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehmmm, bisogna usare il form per giocare .-.

      Elimina
  10. Dalla recensione sembrerebbe un romanzo che riesce a tenere attaccato il lettore al libro fino alla fine, verrebbe da dire quasi incollato. beh è un ottimo motivo per leggerlo.
    sul blog: soniax1985
    su fb: Sonia Demuru
    mail: sonia.demuru85@libero.it

    RispondiElimina
  11. Sfondo storico..interrogativi..ed anche un pò di mistero!!!
    catymariposina

    RispondiElimina
  12. mi interesserebbe leggere questo libro perchè da quello che ho letto deve proprio essere interessante e avvincente

    RispondiElimina
  13. trama molto interessante, mi incuriosisce molto vorrei leggerlo :)

    RispondiElimina
  14. adoro i mistery e i libri storici,adoro leggere in generale ed è sempre bello poteer ricevere libri in regalo!graie per l'ooportunità
    chiara
    hegles
    hegles@inwind.it

    RispondiElimina
  15. Ho aggiornato il nick come follower, ora esco come Rory anche nella lista

    RispondiElimina
  16. Pico, Pico... povero mio Pico XD Mi piacerebbe leggere questo romanzo storico, è molto interessante e poi perchè non approfondire qualche argomento su questo periodo storico. :3

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Trama veramente originale e innovativa! Copertina, tra l'altro, veramente suggestiva !
    corraromaria@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesco a compilare la "tabella" su :( Ho un pò di problemi con il pc..provo domani mattina!

      Elimina
  19. Adoro questi libri, romanzo storico - thriller - italiano. Quasi quasi mi viene voglia di rileggere Eco. No, vado fuori tema...
    Grazie per questo premio, vorrei davvero tanto leggerlo!

    RispondiElimina
  20. Mi piace la figura dei Borgia, già di per se, piena di misfatti.
    Sembra un buon thriller.
    grazie, ciao

    RispondiElimina
  21. amo la storia e i romanzi storici, incrocio le dita

    jasminem2004

    RispondiElimina
  22. Sicuramente un buon thriller. L'ambientazione storica è una delle mie preferite, e sia io che mio padre, avevamo già addocchiato questo libro. Per questo partecipo volentieri.
    Un libro che ti lascia una ricchezza dentro poi, mi fa venire ancora più voglia di leggerlo... di questi tempi scarseggiano...
    Grazie!

    RispondiElimina
  23. non ho mai leto nulla del genere e sono curiosa di iniziare!
    bella recensione!

    RispondiElimina
  24. Partecipo anch'io! La trama mi ha attirato molto *_* Anche se la copertina mi ha lasciato un pò perplesso.. Ho inserito il banner qui: https://www.facebook.com/lapaginadellibro?sk=app_10442206389

    email: taylorlove@live.it

    Incrocio le dita!

    RispondiElimina
  25. ciao miriam
    partecipo perché questo libro sono convinta che sia davvero stupendo e poi è il mio genere preferito ;-)
    ti lascio la mail: pupottina@gmail.com

    RispondiElimina
  26. Questo libro sembra proprio di mio gusto. Il messaggio mi sembra proprio bello.
    Temo di aver fatto confusione nel form e non riesco a correggere:
    follower blog: Bluewings
    follower FB: The corner of Giveaways & Books

    Sorry e grazie mille!

    RispondiElimina
  27. Leo come al solito le tue recensioni sono più che esaustive e se prima questo libro era solo nella mia wishlist ora è schizzato tra i primi che vorrei leggere! Ancora complimenti e spero di avere fortuna :)

    RispondiElimina
  28. bhè, bisogna ammettere che questo libro da proprio l'impressione di essere "tanto", tanta roba. Non è un genere a cui sono molto vicina, di solito prediligo altri tipi di lettura. Ma la storia mi affascina, soprattutto quando è romanzata. Quindi partecipo volentieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolo problema. Era come se avessi già accesso al form. Mi riconosceva col mio nick tortorina89, quindi, anche se non ho dovuto inserire nick ed email credo sia tutto ok.
      Per sicurezza lascio quì il mio indirizzo email: tortorina89@hotmail.it

      Elimina
  29. bella trama,ci provo !!!
    gfc gabri acito
    acito1979@libero.it

    RispondiElimina
  30. Adoro i thriller!!!!!!!!questo mi attira un sacco!!!!
    bell'ambientazione!!!voglio leggerlo assolutamente!!!spero di essere fortunata!!
    In bocca al lupo a tutti!!!!!

    RispondiElimina
  31. mi incuriosisce molto e mi piacerebbe leggero.
    partecipo volentieri :)

    RispondiElimina
  32. Non l'avevo mai sentito questo libro! ora è in wishlist :)

    RispondiElimina